Addio a Annelies ULLSTEIN Bossi Bellani

Numero uno delle classifiche italiane per un decennio,1942/1952, Annelies dominò il tennis azzurro nei difficili anni dell'immediato Dopoguerra. Una bella ragazza mora a dispetto delle origini tedesche, Annelies nata Ullstein aveva sposato nel 1939 il campione italiano Renato Bossi. Una bella coppia divisa dalla crudele morte di Renato avvenuta nel 1948. Nonostante il dolore Annelies continuò la sua bella carriera. Nel 1949 vinse il torneo femminile di Montecarlo ed entra nelle prime quattro al Roland Garros. Fu teste di serie n. 5 a Wimbledon nell’edizione del 1950. Per due volte tra le prime dieci del mondo.

La sua anagrafe sembra suscitare un caso, come quello del campione pakistano di Squash, Ashim Khan, di cui non se ne conosce ancora oggi l’esatta data di nascita, oppure, come quello di Eto’o, il campionissimo di calcio e nuovo acquisto sampdoriano, di cui in questi giorni torna in discussione la sua anagrafe, già raccontato da Panorama in un articolo del

2014 sulla sua vera età. Infatti, all’inizio delle cronache giornalistiche degli anni ’50, quando già si scrisse che a 40 anni Annelies è stata capace di vincere la Monte Carlo Cup, la sua data natia veniva riportata al 3 Novembre 1909, recentemente la davano per nata il 1911 (wikipiedi, ndr), poi corretta al 1915. Infine, nata nel 1919 come riportato da un articolo su Supertennis Magazine e altre fonti giornalistiche. Un bel salto di tempo.

Nel 1937 divenne campionessa della Germania. La UllStein, sotto bandiera nazista, vinse numerosi tornei nella sua Germania, uno proprio a Wiesbaden nel 1939 nell’anno del suo matrimonio con il Davisman Bossi. Con la cittadinanza italiana partecipò ai Campionati Assoluti Italiani classificandosi numero 1 nel 1941-42-46-47-48-49. Con il marito vinse anche in doppio misto nel 1946 agli assoluti d’Italia, caso raro e quasi un record nel mondo del tennis italiano se si pensa alle numerose coppie di coniugi dediti al tennis nella prima metà del Secolo scorso. Nel 1947 arrivò ad ottenere il suo primo successo per l’Italia in ambito internazionale e fuori dall’Europa ad Alessandria d’Egitto. Nel 1950 coronò il sogno vincendo agli Internazionali d’Italia giocati a Roma, poi tanti altri successi.

Annelies si sposerà poi con il primo grande commentatore italiano di tennis, Giorgio Bellani.

Cliccando sul link che segue potrete accedere a ulteriori approfondimenti biografici della campionessa italo tedesca

http://www.tennisforum.com/showpost.php?p=25258346&postcount=237